È possibile alleviare i sintomi della menopausa con l’omeopatia?

Si è possibile. Anzi secondo noi una gestione ‘omeopatica’ della sindrome da menopausa dovrebbe essere il primo modo di gestirla. Usiamo le virgolette perché anche in questo caso, come in molti altri, l’omeopatia non è l’unica medicina, medicina qui intesa non come farmaco ma come insieme di regole, diagnosi e cure della menopausa.
La menopausa non è una malattia ma è una condizione parafisiologica determinata geneticamente. Ogni donna ha la sua menopausa, ma spesso anche qualche uomo… in genere quella della moglie che sconvolge la vita ad entrambi e non è determinata geneticamente!
A parte l’ironia, la menopausa può cambiare veramente la vita di una donna e della famiglia in cui vive.
La comparsa non deve allarmare, ma va affrontata con razionalità fin dai primi momenti. In queste prime fasi, ma anche successivamente, l’omeopatia ha un ruolo importante e può essere veramente di aiuto. Se si affronta ‘omeopaticamente’ la menopausa, non va trascurata l’investigazione clinica della sindrome con esami e visite ginecologiche e quant’altro è necessario per capire e gestire i cambiamenti naturali che avvengono nella fisiologia e prevenire le derive patologiche.
I rimedi da usare possono essere veramente tanti, alcuni sono conosciuti da molti pazienti omeopatici. Tutti conoscono il Lachesis, il veleno di serpente che ha aiutato un quantità straordinaria di donne ad attraversare questo particolare periodo della loro vita. La loquacità, le facili ecchimosi, i sogni di serpenti e i sogni premonitori, oltre l’aumentata gelosia, sono dei sintomi che vanno a disegnare uno schizzo molto caratteristico e molto suggestivo.
Naturalmente non tutte le donne con menopausa possono o vanno trattate con il Lachesis. E non provate a prescriveverlo da sole, perché tanto è omeopatico e non fa male: potreste andare incontro a qualche antipatica sorpresa procurandovi dei sintomi fastidiosi che non sapreste poi come gestire.
La cosa migliore è affidarsi ad un medico omeopatico d’esperienza che abbia la capacità di ascoltarvi e di descrivere il vostro quadro clinico personale e poi ricercare un rimedio che attraverso la legge dei simili moduli ed elimini secondo delle leggi e modalità precise la vostra condizione clinica e vi porti in un equilibrio fisiologico successivo e in una nuova condizione di salute. Ci vuole un medico perché in menopausa possono essere necessarie molte altre cose, diagnosi e cure, che solo un medico può indicarvi se siano necessarie.

 

Ringraziamo gli autori delle immagine gratuite per avercele messe a disposizione da Pixabay

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *